Riepilogo finali ESL Italia Championship

Si conclude la nostra avventura all’EIC, per quanto riguarda la scena di League of Legends, con un terzo posto. L’evento in sé svoltosi alla Microsoft House, è stato decisamente buono dal punto di vista organizzativo. C’erano i migliori Caster, i migliori Host e tanti appassionati, questo ha reso il tutto un evento di spessore.

L’unico neo dell’evento forse è stata la schedule, comprimere in una giornata un intero evento è stato troppo pesante per i player.

Per quanto riguarda l’evento in sé, siamo arrivati alla fase finale con tanta voglia di riscatto, dopo il deludente start in Lega Prima. Il primo avversario con cui abbiamo giocato erano i Next Gaming, i favoriti del torneo. Game decisamente impegnativi, che hanno visto i Next prevalere per 2-0.

Siamo dunque passati al Loser Bracket, dove abbiamo incontrato i TeS Gaming, team eliminato dai Forge. Sapevamo che contro i TeS sarebbe stata dura, ma grazie ad un ottimo macro game, siamo riusciti a vincere.

Il nostro cammino arriva dunque alla semifinale contro i Forge, team eliminato dai Next Gaming. Contro i Forge abbiamo giocato dei game incredibili, in alcuni casi anche dominati. Alcuni episodi hanno però deciso le sorti del game, a favore dei Forge, in quanto sono riusciti a gestire meglio la tensione.

L’evento si è concluso con una vittoria schiacciante in finale dei Next sui Forge.

Nel complesso siamo comunque soddisfatti dell’evento, visto che ci siamo confrontati con i 3 migliori team italiani. Per noi è stato un banco di prova importante che ci spinge a migliorare sempre di più.

Per quanto riguarda la sezione HearthStone, il torneo del nostro Christian “Garrim” Grimaldi si conclude con un ottimo terzo posto e un assegno di 240€, alle spalle di AlessandroPap e Fonzy, vincitore della competizione.

Dopo il lungo cammino della fase a gironi e il terzo posto alla finalissima possiamo affermare che l’avventura di Garrim è stata più che positiva, dimostrandosi capace di fronteggiare a viso aperto anche gli avversari più ostici.

Per questo torneo ogni giocatore doveva presentare ben sette liste e la Line Up scelta da Christian include Jade Druid, Control Paladin, Silence Priest, Freeze Mage, Midrange Hunter, Control Shaman e Quest Warrior. I motivi di queste scelte sono da computare su diversi livelli di pensiero, in quanto l’obiettivo era quello di contrastare le liste full control e tutte quelle line up architettate per giocare contro i vari Quest Rogue.

Nell’evento non sono mancate le emozioni, non solo sui tavoli virtuali della locanda di HearthStone ma soprattutto sugli spalti, grazie alla presenza della bimba di Garrim venuta appositamente a tifare il papà regalandogli una grande gioia che va ben oltre qualsiasi risultato.

Tanti sono gli insegnamenti appresi dal nostro giocatore e tanta è l’esperienza che ha acquisito per tentare il salto di qualità nei prossimi eventi di caratura internazionale. Salto di qualità che potrebbe partire proprio da oggi, Sabato 10 Giugno, data in cui Christian parteciperà al Tavern Hero organizzato dal Planet, nel tentativo di qualificarsi all’ambita competizione europea.

Lo staff iDomina eSports ci tiene a congratularsi per il risultato conseguito e per la professionalità dimostrata.

Articolo a cura di Iulian Steavu e Daniele “AidenTrubel” Di Maggio.